giovedì 29 gennaio 2009

Zoe


Sono giornate serene, nonostante le consegne che premono (o forse proprio per questo) e le tesine multiple per l'università sempre rimandate. Sto giocando a fare la vita della disegnatrice, almeno per un attimo, con una piccola storia nemmeno pagata, ma della quale sono disegnatrice, inchiostratrice e colorista, e questo mi entusiasma tantissimo. Ogni giorno un passo avanti, dal foglio bianco al tratto nero, fino a quando ci sei tu e lui, il tuo disegno, sullo schermo del computer. E' quello che voglio fare; mi sto affezionando a questa storia, a questo personaggio, all'idea di fare quello che sto facendo seriamente, professionalmente, o almeno all'idea di impegnarmi professionalmente.
Stanotte ho fatto le cinque di mattina per finire a tutti i costi di inchiostrare le tavole che oggi avrei dovuto iniziare a colorare; l'ho fatto ed ero solo felice.
Quante persone hanno trovato la cosa che le fa star bene così tanto, nella vita? 
E sarà questo, saranno le persone che sto conoscendo meglio in questo periodo, quelle che mi hanno sorpreso e che proprio non credevo, l'equilibrio che ho ritrovato anche grazie alle persone con cui condivido la casa e quasi la vita, ormai, dopo un periodo strano e triste.
Riscopro il piacere di una serata davanti alla televisione con i pochi che mi fanno stare tanto bene, qualche birra e risate di cuore, o vecchissimi amici con cui mi sono finalmente chiarita, o ancora deliziosi pomeriggi di the e caffè con quei due tanto importanti, che riescono a mettermi di buon umore e rendermi felice solo a vederli sull'uscio di casa. E poi Rosi, ovviamente.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

amichetta ti voglio un mondo di bene!!!

Anonimo ha detto...

(rita)

sabriciola ha detto...

Ciaao!!Ma hai uno stile fantastico!Bellissimi i tuoi disegni!
Sabrinoska sorellina pusciastova.

Bailon ha detto...

Simpatico il tuo blog, peccato per i caratteri microscopici... :-)