martedì 23 dicembre 2008

Mi ho preso la laura


E poi mi ho laureata. Belle le scuole grosse. Mi sento elettrizzata, felice come non mai ora che le mie giornate si articolano in dormite fino alle 9-10, disegno tutto il giorno, cibo, disegno, puntatine serali dal mio pusher di fumetti per fare due chiacchiere tra nerds e disegno di nuovo.
E poi ha smesso di piovere,finalmente, e il cielo è di un celeste terso e freddissimo, e io sorrido, dico meno parolacce e bestemmie del solito e tengo gli occhi sgranati e annuso in giro per il mondo.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Sei un mito!!!!

Anonimo ha detto...

scusami non mi sono firmata...


Rita

PS leggi facebook, ti ho scritto una cosa nel WALL

rominz ha detto...

oooh *__________* grande margheeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee complimenti :))))))

Anonimo ha detto...

Grazie, questo è amore! Vi ricorderò per i cesti di Natale! Magghe

Anonimo ha detto...

si ha laureata! che bello! brava puzzola!
fabi

Maurizio CACCIATORE ha detto...

Per quale altro motivo scegliere nella vita di terminare gli studi e divenire un tutt'uno con lo scrivere e il disegnare, se non per dormire fin quando il corpo non rotola da solo fuori dal letto, raggiungere la colazione che vorticante si colloca sul tavolo della cuccagna, per il tempo investito - sia chiaro, investito, non speso, non sprecato, bensì, ripeto, investito - nello studiare i romanzi e i fumetti e scrivere e disegnare e intrattenersi con gli altri scrittori e fumettisti e scrivere e disegnare e godere di un buon pasto, sia giornaliero che serale, ma pur sempre sereno e (se non disturba troppo l'ordine delle cose) veloce per tornare a studiare la scrittura e il disegno e la pittura e la creatività? Per quale altro motivo scegliere di essere scrittore e disegnatore se non per la Filosofia, l'Amore del Pensiero, l'Amore per Ciò che è Umano?